“Pazzo!” mi dissero alcuni, “pazzo!” ripeterono in molti. Ma la mia pazzia lucida disturbò in molti che in quel tornado di salute e malattia mi hanno mascherato per capire, per razionalizzare. I miei fiori a Santa Lucia sono i fiori della vista perché alcune esperienze sono un termine post quem sulla mia educazione. Oggi voglio parlarvi di me, confessare la lettera scarlatta, l’impossibile. Da alcuni scritti ho appreso la divisione in fratrie non era altro che la divisione in tribù. Una città greca era un agglomerato di tribù con il loro totem e il loro tabù; usanza che risente l’origine dell’uomo. Da questo ho imparato che l’origine della specie e Dio si sposano perfettamente. Sono convinto inoltre che la scienza confermi che siamo luce e i greci confermino che siamo aria, la morte è il ritorno all’armonia della natura: microcosmo e macrocosmo. Di fatti il più antico culto dei popoli “primitivi” era riservato a tutti gli antenati. “pazzo!” dissero alcuni, “Pazzo!” ripeterono in molti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *