La storia millenaria di Naro inizia con la presenza e la convivenza tra Elefanti e indigeni. Le tombe a tholos (nella foto) presenti in contrada Castellaccio

dimostrano i contatti con i Micenei. Testimonianza che ci è suggerita anche dalla ceramica scavata e ritrovata dal Dott. Riolo in contrada Rio. La popolazione indigena ( probabilmente cannibale ) è caratterizzata

da una ceramica a bande rosse e nere chiamata "Castellucciana (nella foto)

La primigenia topografia di Naro vedeva un Himir di gusto micro. asiatico e un lago collinare (nella foto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *